2 raduno AVVA

 

2° RADUNO NAZIONALE AVVA -  30 MAGGIO 2015

 
Il raduno è ben riuscito, ha raggiunto il nostro scopo, cioè di far ritrovare, con i vigili, gli ausiliari che dopo il servizio di leva non sono entrati a far parte del corpo nazionale, che in tutte le manifestazioni non vengono mai ricordati.
La partecipazione è stata di 90 fra ex vigili e ex ausiliari, al pranzo si sono fermati in 55 e 35 sono stati visitatori portando il loro saluto.
La provenienza dei partecipanti oltre Bologna, da Modena, Ravenna e Jesi .
Adesioni, tramite email, sono arrivate da Reggio Emilia, Milano, Firenze e Rimini dando pareri favorevoli all’iniziativa. 
Da Jesi e venuto Pierpaoli, (74° corso), con un mezzo storico di sua proprietà e da Modena Baruffaldi, (79° corso), con oggetti da lui creati in ferro battuto.
I partecipanti rappresentavano i corsi 4 - 18 - 21 - 25 - 27 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 39 - 41 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 52 - 55 - 56 - 59 - 62 - 63 - 65 - 68 - 71 - 72 - 74 - 76 - 79.
Nel locale del ritrovo sono state esposte le copie di 32 copertine di libretti fine corso e copia di 77 patacche, alcuni panelli con foto di calamità, inoltre era possibile consultare alcuni estratti dai libretti che riportavano i nominativi degli allievi di quel corso.
Abbiamo avuto la visita del sindaco di Calderara di Reno, Priolo Irene, che ha dato la sua disponibilità per il prossimo anno “3° raduno nazionale AVVA”.
A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato personale di partecipazione.
Per il prossimo raduno stiamo studiando di poter inserire una mostra di mezzi storici privati, fare mercatino di scambio per oggetti pompieristici da collezione e un eventuale raduno dei moto club VV.F.
La redazione del sito "Vigili del fuoco in pensione" ringrazia tutti i collaboratori per la ottima riuscita del raduno.